News Salute


Cardiologia e Chirurgia Cardio-Vascolare

I fattori di rischio del cuore

I fattori di rischio cardiovascolare sono rappresentati da tutte quelle condizioni proprie di ciascun individuo che aumentano in qualche maniera la sua probabilità di avere una malattia del cuore o dei vasi.

Alcune distinzioni devono essere ben chiare: esistono caratteristiche di ciascun individuo che sono immodificabili anche cambiando abitudini o per le quali non esiste alcuna terapia:  

 

Pressione alta

Se avete la pressione alta il vostro sistema cardiovascolare non è nelle migliori condizioni: i vasi sono danneggiati dal flusso eccessivo che devono sostenere e il cuore sta lavorando più delle sue possibilità. Se per di più danneggiate i vostri vasi fumando, facendo lavorare di più il vostro cuore perché siete sovrappeso, avete alti livelli dei colesterolo nel sangue che contribuiscono a far ingrossare le placche aterosclerotiche, ecc. associate più fattori di rischio cardiovascolare.

In questo caso voi non sommate l'effetto negativo di ciascuno di questi fattori di rischio, ma lo moltiplicate. Pertanto è chiaro che bisogna intervenire per ridurre il più possibile il vostro rischio globale di ammalarvi di cuore o a livello dei vasi a causa di tutti questi fattori che interagiscono tra loro.  

 

Colesterolo alto  

Alti livelli di colesterolo circolante nel sangue (con alti livelli di  

colesterolo totale e di LDL) finiscono col danneggiare i vasi e con l'affaticare il cuore che deve, da un lato, spingere il sangue dentro tubature "incrostate" e, dall'altro, si trova a sua volta ad essere mal irrorato perché anche i suoi vasi, le coronarie, possono essere danneggiate dall'aterosclerosi. Ricordiamo anche che è dalle placche aterosclerotiche piene di colesterolo che possono partire una trombosi o un'embolia (link) ed esse possono, a loro volta, causare un evento acuto cardiovascolare (che nei casi peggiori può provocare ischemia e quindi infarto del miocardio o ictus cerebrale).

Se i vasi di un soggetto con colesterolo alto sono anche sottoposti a pressione arteriosa elevata che contribuisce a danneggiare le pareti del vaso, a iperglicemia (o diabete) che interferisce a sua volta con il benessere dei vasi, ai danni derivanti dal fumo che libera nel sangue sostanze dannose per i vasi, ecc. Si comprende perché il rischio di avere il colesterolo alto si aggiunge a quello degli altri fattori di rischio presenti e porta ad un alto rischio cardiovascolare globale sul quale è fondamentale intervenire il più presto possibile.

 

Altri familiari con malattie cardiovascolari

La familiarità per malattie cardiovascolari deve essere considerata come un segnale d'allarme che deve spingere a eseguire gli accertamenti necessari all'individuazione dei fattori di rischio cardiovascolare. Una storia familiare positiva in presenza di valori di pressione, di colesterolo e di glicemia ben controllati, in un soggetto in buona forma fisica e non fumatore è certamente meno preoccupante della medesima anamnesi familiare in presenza di uno o più dei fattori di rischio cardiovascolare citati. In altri termini la familiarità per malattie cardiovascolari deve fungere da stimolo per fare in modo che i fattori di rischio presenti vengano scoperti e corretti... ma attenzione: nel tempo la vostra situazione di salute potrebbe modificarsi, perciò, ogni tanto vale la pena, per esempio, di rimisurare la pressione anche se oggi i valori sono risultati normali...

 

Diabete

E' particolarmente importante affrontare il rischio cardiovascolare dei soggetti diabetici in maniera globale e, in effetti, spesso essi, oltre alla loro malattia di base, hanno anche un'ipertensione, un alto colesterolo e un'aterosclerosi avanzata che li trasformano in soggetti particolarmente a rischio. Il diabete, infatti, tra le altre cose, danneggia le pareti dei vasi che sono il bersaglio della maggior parte dei fattori di rischio cardiovascolare.

Per ridurre il rischio cardiovascolare globale del paziente diabetico è dunque importante correggere l'iperglicemia ma è altrettanto importante individuare ed intervenire sulle patologie associate. Si pensi, ad esempio, che controllare la pressione di queste persone ha un'importanza pari al controllo dei livelli di glicemia se si va a valutare i benefici che si possono ottenere in termini di riduzione delle complicanze vascolari del diabete e si pensi, inoltre, che un'ipercolesterolemia favorisce, come il diabete, il progredire della malattia aterosclerotica che tende, ovviamente, ad avanzare più rapidamente in presenza di entrambi i fattori di rischio.

 

Sovrappeso e obesità

I soggetti in sovrappeso e gli obesi tendono ad essere anche ipertesi perché sostanzialmente hanno una massa maggiore di sangue circolante; essi hanno, in genere per motivi dietetici, un’ipercolesterolemia che contribuisce ad una rapida progressione della malattia aterosclerotica; l'insulina, deputata a togliere il glucosio dal sangue, funziona male perché il tessuto adiposo sviluppa una sorta di "resistenza" a questo ormone e, in conseguenza, i soggetti obesi sono predisposti a sviluppare iperglicemia e diabete.  

Ovviamente l'associazione di tutti questi fattori porta ad un aumento del rischio cardiovascolare di questa popolazione di individui su cui è particolarmente utile l'intervento correttivo sia attraverso modifiche dello stile di vita (alimentazione, attività fisica, fumo, ecc.) sia attraverso un'appropriata terapia suggerita dal medico curante.  

 

Fumo

Il danno causato dal fumo sul sistema cardiovascolare si somma inevitabilmente a quello provocato da una eventuale coesistenza di altri fattori di rischio: pressione alta, colesterolo in eccesso che alimenta l'aterosclerosi, diabete, ecc.  


Pneumologia e Malattie respiratorie

Pneumologia e Malattie respiratorie  Allergie Alimentari  Attualmente il problema delle allergie alimentari ha una maggiore rilevanza anche a causa della progressiva diminuzione degli allattati al seno e l'inizio parallelo del...


Continua ...

Cardiologia e Chirurgia Cardio-Vascolare

I fattori di rischio del cuoreI fattori di rischio cardiovascolare sono rappresentati da tutte quelle condizioni proprie di ciascun individuo che aumentano in qualche maniera la sua probabilità di ave...


Continua ...

Chiropratica-Posturologia-Osteopatia

Che cosa è la ChiropraticaIppocrate, oltre duemila anni fa, leniva dolori articolari, muscolari e viscerali riposizionando le vertebre con tecniche di medicina manuale, che nonostante si siano modific...


Continua ...

Chirurgia Estetica e Chirurgia Plastica

Perchè un intervento?La fiducia in noi stessi e' influenzata dalla percezione e quindi dal giudizio che diamo alla nostra immagine. Dal come pensiamo di essere visti dagli altri.La chirurgia plastica ...


Continua ...

Chirurgia generale ind. Oncologico - Chirurgia Laparoscopica - Chirurgia senologica

Il cancro è la seconda causa di morte dopo le malattie cariovascolari. Gli organi più colpiti sono la prostata nell’uomo e la mammella nella donna. Seguono, il colon retto ed il polmone in entrambi i ...


Continua ...

Dermatologia

Le principali patologie dermatologicheL’ambiente caldo umido e il conseguente aumento della sudorazione costituiscono il denominatore comune di tutte le dermatiti proprie dello sportivo e non solo. L’...


Continua ...

Diabetologia e Endocrinologia

Che cosa è l’endocrinologiaEndocrinologia vuol dire studio della forma, del funzionamento, delle malattie e delle cure che possono  interessare le ghiandole endocrine dell'organismo umano: quindi l'ip...


Continua ...

Dietologia

Il cambiamento delle nostre abitudini alimentariNegli ultimi decenni le abitudini alimentari sono profondamente cambiate. Lo sviluppo dell'economia, i contatti con altre culture, i grandi mutamenti so...


Continua ...

Ecografia internistica e muscolo tendinea

L’ecografia costituisce, ormai da più di vent’anni, un ausilio indispensabile alla pratica clinica giornaliera.Semplice nell’intuizione di utilizzo, questa metodica sfrutta lo stesso principio del son...


Continua ...

Ginecologia ed Ostetricia

Che cosa è l’ UroginecologiaL'"uroginecologia" è una superspecializzazione che si occupa specificamente dei "disordini del pavimento pelvico" che comprendono: le disfunzioni e l'incontinenza urinaria....


Continua ...

Nefrologia

La nefrologia è una branca della medicina che studia il rene e le vie urinarie dal punto di vista sia anatomico e fisiologico, sia patologico. Infatti Nefrologia vuol dire rene e quindi filtro, uno de...


Continua ...

Neurochirurgia e Chirurgia vertebrale

l chirurgo deve intervenire solo se è davvero necessarioLa chirurgia vertebrale è in ascesa e il trend è operare. Molti Chirurghi insistono su un punto: «è meglio conservare, tentare con le terapie me...


Continua ...

Neurologia e Psichiatria

La neurologia è quella branca della medicina che studia le patologie inerenti il sistema nervoso centrale (cervello, cervelletto, tronco encefalico e midollo spinale), periferico somatico (radici e ga...


Continua ...

Omeopatia

L'omeopatia è un controverso sistema terapeutico i cui principi sono stati formulati dal medico tedesco Samuel Hahnemann verso la fine del XVIII secolo. Alla base dell'omeopatia è il cosiddetto princi...


Continua ...

Ortopedia

La terapia con onde d’urto in Ortopedia  Dopo circa 30 anni di valida applicazione in campo urologico per il trattamento della calcolosi renale (la cosiddetta litotripsia), la terapia con onde d’urto ...


Continua ...

Otorinolaringoiatria

Ogni giorno ci occupiamo di pazienti che lamentano uno o più disturbi derivanti da una alterazione funzionale dell'orecchio interno (acufeni, ipoacusia percettiva o neurosensoriale, sensazione di pres...


Continua ...

Psicologia

La psicologia è la scienza dei fenomeni psichici e comprende lo studio delle esperienze intime, delle emozioni e dei comportamenti vissuti dai soggetti.Il compito della psicologia verso i fenomeni psi...


Continua ...

Reumatologia

Che cos'è l'Artrite reumatoide?L'Artrite Reumatoide (AR) è una malattia infiammatoria cronica che colpisce le articolazioni, ha un andamento spesso progressivo e può evolvere verso l'anchilosi con com...


Continua ...

Test di Intolleranza Alimentare

Le intolleranze alimentari sono le "allergie non allergiche". Questa definizione risale al 1991, quando l'allergologo Kaplan presentò un suo articolo in cui descriveva l'esistenza di stati allergici c...


Continua ...

Urologia

L'urologia e l'endoscopia urologia.L'urologia comprende lo studio degli organi predisposti alla secrezione e dalla escrezione dell'urina: reni, ureteri, vescica ed uretra. Nel maschio per le strette c...


Continua ...

Abbiamo 33 visitatori e nessun utente online