News Salute


Neurochirurgia e Chirurgia vertebrale

l chirurgo deve intervenire solo se è davvero necessario

La chirurgia vertebrale è in ascesa e il trend è operare. Molti Chirurghi insistono su un punto: «è meglio conservare, tentare con le terapie mediche e riabilitative. Infatti l'evoluzione naturale dell'ernia discale è la sua risoluzione spontanea. Spesso però il paziente non vuole aspettare, desidera star bene subito». Quasi il 90 per cento delle persone che ha accusato un episodio di sciatica da vera ernia discale, guarisce senza ricorrere alla chirurgia e la percentuale di pazienti che necessita realmente dell'intervento oscilla dal 2 al 4 per cento.

C'è da aggiungere che la Risonanza magnetica nucleare eseguita per altri motivi evidenzia un disco intervertebrale erniato nel 20 per cento dei casi, si tratta cioè di pazienti del tutto asintomatici. Inoltre, si osserva che almeno il 20 per cento delle colonne operate in età giovane va rioperata prima o poi, perché il disco degenerato negli anni sarà responsabile di tutta una serie di disturbi e alterazioni della colonna provocando lombalgie da carico, da sforzo, recidive vere, e addirittura nuove ernie.

Per questi motivi è opportuno prescrivere ai pazienti prima di tutto cure mediche, fisioterapia, educazione al movimento, riposo, e se, dopo alcuni mesi, le cose non cambiano allora è opportuno pensare all'intervento perché il dolore deve essere eliminato e con esso i rischi cui il paziente può andare incontro.

La scelta chirurgica migliora subito la qualità di vita del paziente, tuttavia i risultati a distanza di 10, 15 anni tra operati e non, sono identici. Una tendenza importante che il paziente, oggi deve pretendere, è l'intervento in endoscopia. Taglio minimo, minimo trauma, degenza minima e recupero immediato.

Erano gli anni ‘60'70: non c'era «imaging», la colonna vertebrale era prerogativa dell'ortopedico che tentava di individuare più o meno la sede dell'ernia. Le incisioni erano ampie, 1020 centimetri, e devastanti. Le complicanze un rompicapo. I risultati migliori si ottenevano più con il busto di gesso che con l'operazione. Qualcosa inizia a cambiare negli anni ‘80: sull'ernia comincia a mettere le mani il neurochirurgo. Arriva la Tac e dopo la Risonanza, l'ernia si può vedere e localizzare esattamente. La chirurgia col microscopio, introdotta dagli Stati Uniti, permette di ridurre il taglio a 2,53 centimetri e si lavora in un campo ingrandito e ben illuminato. Il grande salto avviene negli anni ‘90: sempre dagli Stati Uniti, arriva la prima tecnica in endoscopia. Il taglio è minimo, si lavora con cannula di 1 centimetro introdotta però da un accesso laterale. Attorno al ‘97 si passa alla tecnica endoscopica per via posteriore, l'entrata tradizionale. L'incisione non supera il centimetro e mezzo, dilatatori graduati sono inseriti uno alla volta fino alla dilatazione ottimale, poi l'ultimo è sostituito dal cilindro di lavoro. Ora si fa strada un nuovo specialista, il chirurgo vertebrale. La discectomia endoscopica è la meno aggressiva, dura 45 minuti, eseguito in epidurale e in dayhospital se il paziente collabora, oppure in narcosi leggera. Nessuna sutura, solo un cerotto.

Pneumologia e Malattie respiratorie

Pneumologia e Malattie respiratorie  Allergie Alimentari  Attualmente il problema delle allergie alimentari ha una maggiore rilevanza anche a causa della progressiva diminuzione degli allattati al seno e l'inizio parallelo del...


Continua ...

Cardiologia e Chirurgia Cardio-Vascolare

I fattori di rischio del cuoreI fattori di rischio cardiovascolare sono rappresentati da tutte quelle condizioni proprie di ciascun individuo che aumentano in qualche maniera la sua probabilità di ave...


Continua ...

Chiropratica-Posturologia-Osteopatia

Che cosa è la ChiropraticaIppocrate, oltre duemila anni fa, leniva dolori articolari, muscolari e viscerali riposizionando le vertebre con tecniche di medicina manuale, che nonostante si siano modific...


Continua ...

Chirurgia Estetica e Chirurgia Plastica

Perchè un intervento?La fiducia in noi stessi e' influenzata dalla percezione e quindi dal giudizio che diamo alla nostra immagine. Dal come pensiamo di essere visti dagli altri.La chirurgia plastica ...


Continua ...

Chirurgia generale ind. Oncologico - Chirurgia Laparoscopica - Chirurgia senologica

Il cancro è la seconda causa di morte dopo le malattie cariovascolari. Gli organi più colpiti sono la prostata nell’uomo e la mammella nella donna. Seguono, il colon retto ed il polmone in entrambi i ...


Continua ...

Dermatologia

Le principali patologie dermatologicheL’ambiente caldo umido e il conseguente aumento della sudorazione costituiscono il denominatore comune di tutte le dermatiti proprie dello sportivo e non solo. L’...


Continua ...

Diabetologia e Endocrinologia

Che cosa è l’endocrinologiaEndocrinologia vuol dire studio della forma, del funzionamento, delle malattie e delle cure che possono  interessare le ghiandole endocrine dell'organismo umano: quindi l'ip...


Continua ...

Dietologia

Il cambiamento delle nostre abitudini alimentariNegli ultimi decenni le abitudini alimentari sono profondamente cambiate. Lo sviluppo dell'economia, i contatti con altre culture, i grandi mutamenti so...


Continua ...

Ecografia internistica e muscolo tendinea

L’ecografia costituisce, ormai da più di vent’anni, un ausilio indispensabile alla pratica clinica giornaliera.Semplice nell’intuizione di utilizzo, questa metodica sfrutta lo stesso principio del son...


Continua ...

Ginecologia ed Ostetricia

Che cosa è l’ UroginecologiaL'"uroginecologia" è una superspecializzazione che si occupa specificamente dei "disordini del pavimento pelvico" che comprendono: le disfunzioni e l'incontinenza urinaria....


Continua ...

Nefrologia

La nefrologia è una branca della medicina che studia il rene e le vie urinarie dal punto di vista sia anatomico e fisiologico, sia patologico. Infatti Nefrologia vuol dire rene e quindi filtro, uno de...


Continua ...

Neurochirurgia e Chirurgia vertebrale

l chirurgo deve intervenire solo se è davvero necessarioLa chirurgia vertebrale è in ascesa e il trend è operare. Molti Chirurghi insistono su un punto: «è meglio conservare, tentare con le terapie me...


Continua ...

Neurologia e Psichiatria

La neurologia è quella branca della medicina che studia le patologie inerenti il sistema nervoso centrale (cervello, cervelletto, tronco encefalico e midollo spinale), periferico somatico (radici e ga...


Continua ...

Omeopatia

L'omeopatia è un controverso sistema terapeutico i cui principi sono stati formulati dal medico tedesco Samuel Hahnemann verso la fine del XVIII secolo. Alla base dell'omeopatia è il cosiddetto princi...


Continua ...

Ortopedia

La terapia con onde d’urto in Ortopedia  Dopo circa 30 anni di valida applicazione in campo urologico per il trattamento della calcolosi renale (la cosiddetta litotripsia), la terapia con onde d’urto ...


Continua ...

Otorinolaringoiatria

Ogni giorno ci occupiamo di pazienti che lamentano uno o più disturbi derivanti da una alterazione funzionale dell'orecchio interno (acufeni, ipoacusia percettiva o neurosensoriale, sensazione di pres...


Continua ...

Psicologia

La psicologia è la scienza dei fenomeni psichici e comprende lo studio delle esperienze intime, delle emozioni e dei comportamenti vissuti dai soggetti.Il compito della psicologia verso i fenomeni psi...


Continua ...

Reumatologia

Che cos'è l'Artrite reumatoide?L'Artrite Reumatoide (AR) è una malattia infiammatoria cronica che colpisce le articolazioni, ha un andamento spesso progressivo e può evolvere verso l'anchilosi con com...


Continua ...

Test di Intolleranza Alimentare

Le intolleranze alimentari sono le "allergie non allergiche". Questa definizione risale al 1991, quando l'allergologo Kaplan presentò un suo articolo in cui descriveva l'esistenza di stati allergici c...


Continua ...

Urologia

L'urologia e l'endoscopia urologia.L'urologia comprende lo studio degli organi predisposti alla secrezione e dalla escrezione dell'urina: reni, ureteri, vescica ed uretra. Nel maschio per le strette c...


Continua ...

Abbiamo 28 visitatori e nessun utente online