News Salute


Ortopedia

La terapia con onde d’urto in Ortopedia

 

Dopo circa 30 anni di valida applicazione in campo urologico per il trattamento della calcolosi renale (la cosiddetta litotripsia), la terapia con onde d’urto è entrata più recentemente in uso in campo ortopedico con grande soddisfazione dei pazienti trattati e degli operatori.

Via via che la ricerca internazionale evidenziava l’efficacia terapeutica nelle patologie da calcificazioni eterotopiche, cioè di strutture anatomiche normalmente non calcificate (prime fra tutte le calcificazioni tendinee della spalla e la spina o sperone calcaneare), e nei ritardi di consolidazione delle fratture (le cosiddette pseudoartrosi), di pari passo lo sviluppo tecnologico metteva a disposizione apparecchi sempre più piccoli e maneggevoli, di facile utilizzazione anche in ambito ambulatoriale.

Attualmente esistono pertanto diverse tipologie di apparecchiature, alcune a più alta potenza destinate al trattamento delle pseudoartrosi o delle osteonecrosi asettiche (aree necrotiche dell’osso) ed altre a media e bassa potenza da utilizzare nella cura della patologia tendinea inserzionale, specialmente se complicata da calcificazioni. La maggior parte degli apparecchi utilizza un sistema di puntamento ecografico o radiografico per focalizzare l’azione delle onde d’urto.

L’onda d’urto è un onda acustica generata da apparecchi elettroidraulici, elettromagnetici o piezoelettici. Ha un andamento ad impulso e diffonde nei tessuti secondo le leggi fisiche delle onde acustiche; i suoi effetti saranno quindi influenzati dalle caratteristiche particolari del mezzo che attraversa (densità, impedenza, ecc).

Il meccanismo d’azione delle onde d’urto non risulta attualmente del tutto chiarito, ma sembra riconducibile a tre effetti principali:

1.      riduzione della trasmissione del dolore per mezzo di stimolazione di terminazioni nervose e liberazione di sostanze che modulano la sua percezione.  

2.      riduzione meccanica delle calcificazioni tissutali.

3.      il cosiddetto “effetto di cavitazione” con conseguente formazione di nuovi vasi sanguigni (neoangiogenesi) con maggior afflusso locale di sangue e di nuove cellule con notevole spinta alla riparazione di micro-lesioni e al miglioramento del trofismo tissutale.

Attualmente le indicazioni cliniche in Ortopedia sono rappresentate da:

·         pseudoartrosi (ritardo di guarigione delle fratture)

·         osteonecrosi asettiche (aree di necrosi ossea)

·         tendinopatie degenerative e/o calcifiche della spalla

·         epicondilite ed epitrocleite (rispettivamente gomito del “tennista” e del “golfista”)

·         spina calcaneare e fascite plantare

·         tendinite inserzionale achillea

·         tendinite rotulea (anche nelle tendinopatie rotulee in ginocchia operate di ricostruzione del ligamento crociato anteriore con parte del tendine rotuleo)

·         tendinite della zampa d’oca

·         pubalgia

·         sindrome della cresta tibiale (dolore a carico della tibia in sportivi e ballerini, per sovraccarichi funzionali)

·         borsite trocanterica

Le controindicazioni al trattamento sono alcune di carattere generale:

·         alterazioni congenite o acquisite (di solito indotte da farmaci) della coagulazione

·         gravidanza presunta o in corso

·         pace-maker (per alcuni tipi di apparecchi)

ed altre a carattere locale:

·         infiammazioni acute cutanee nella zona da trattare

·         neoplasie o infezioni nella sede da trattare

·         cartilagini di accrescimento

·         I rari effetti collaterali descritti in letteratura sono di modesta entità e solitamente reversibili, come abrasioni, petecchie o ematomi in sede di trattamento.

Solitamente il trattamento è di breve durata, ben tollerato e solo in alcuni casi è necessario ricorrere ad una leggera anestesia locale. Il numero delle sedute e la loro frequenza variano dal tipo di apparecchio e di patologia da trattare; nella maggior parte dei casi si eseguono dalle due alle quattro sedute con frequenza settimanale o quindicinale.

E’ possibile, e spesso consigliabile, associare al trattamento con onde d’urto un adeguato programma fisiokinesiterapico che prepara, specialmente lo sportivo, ad un più rapido recupero funzionale.

La terapia può essere ripetuta nel tempo, senza alcun effetto negativo sull’organismo.

Pneumologia e Malattie respiratorie

Pneumologia e Malattie respiratorie  Allergie Alimentari  Attualmente il problema delle allergie alimentari ha una maggiore rilevanza anche a causa della progressiva diminuzione degli allattati al seno e l'inizio parallelo del...


Continua ...

Cardiologia e Chirurgia Cardio-Vascolare

I fattori di rischio del cuoreI fattori di rischio cardiovascolare sono rappresentati da tutte quelle condizioni proprie di ciascun individuo che aumentano in qualche maniera la sua probabilità di ave...


Continua ...

Chiropratica-Posturologia-Osteopatia

Che cosa è la ChiropraticaIppocrate, oltre duemila anni fa, leniva dolori articolari, muscolari e viscerali riposizionando le vertebre con tecniche di medicina manuale, che nonostante si siano modific...


Continua ...

Chirurgia Estetica e Chirurgia Plastica

Perchè un intervento?La fiducia in noi stessi e' influenzata dalla percezione e quindi dal giudizio che diamo alla nostra immagine. Dal come pensiamo di essere visti dagli altri.La chirurgia plastica ...


Continua ...

Chirurgia generale ind. Oncologico - Chirurgia Laparoscopica - Chirurgia senologica

Il cancro è la seconda causa di morte dopo le malattie cariovascolari. Gli organi più colpiti sono la prostata nell’uomo e la mammella nella donna. Seguono, il colon retto ed il polmone in entrambi i ...


Continua ...

Dermatologia

Le principali patologie dermatologicheL’ambiente caldo umido e il conseguente aumento della sudorazione costituiscono il denominatore comune di tutte le dermatiti proprie dello sportivo e non solo. L’...


Continua ...

Diabetologia e Endocrinologia

Che cosa è l’endocrinologiaEndocrinologia vuol dire studio della forma, del funzionamento, delle malattie e delle cure che possono  interessare le ghiandole endocrine dell'organismo umano: quindi l'ip...


Continua ...

Dietologia

Il cambiamento delle nostre abitudini alimentariNegli ultimi decenni le abitudini alimentari sono profondamente cambiate. Lo sviluppo dell'economia, i contatti con altre culture, i grandi mutamenti so...


Continua ...

Ecografia internistica e muscolo tendinea

L’ecografia costituisce, ormai da più di vent’anni, un ausilio indispensabile alla pratica clinica giornaliera.Semplice nell’intuizione di utilizzo, questa metodica sfrutta lo stesso principio del son...


Continua ...

Ginecologia ed Ostetricia

Che cosa è l’ UroginecologiaL'"uroginecologia" è una superspecializzazione che si occupa specificamente dei "disordini del pavimento pelvico" che comprendono: le disfunzioni e l'incontinenza urinaria....


Continua ...

Nefrologia

La nefrologia è una branca della medicina che studia il rene e le vie urinarie dal punto di vista sia anatomico e fisiologico, sia patologico. Infatti Nefrologia vuol dire rene e quindi filtro, uno de...


Continua ...

Neurochirurgia e Chirurgia vertebrale

l chirurgo deve intervenire solo se è davvero necessarioLa chirurgia vertebrale è in ascesa e il trend è operare. Molti Chirurghi insistono su un punto: «è meglio conservare, tentare con le terapie me...


Continua ...

Neurologia e Psichiatria

La neurologia è quella branca della medicina che studia le patologie inerenti il sistema nervoso centrale (cervello, cervelletto, tronco encefalico e midollo spinale), periferico somatico (radici e ga...


Continua ...

Omeopatia

L'omeopatia è un controverso sistema terapeutico i cui principi sono stati formulati dal medico tedesco Samuel Hahnemann verso la fine del XVIII secolo. Alla base dell'omeopatia è il cosiddetto princi...


Continua ...

Ortopedia

La terapia con onde d’urto in Ortopedia  Dopo circa 30 anni di valida applicazione in campo urologico per il trattamento della calcolosi renale (la cosiddetta litotripsia), la terapia con onde d’urto ...


Continua ...

Otorinolaringoiatria

Ogni giorno ci occupiamo di pazienti che lamentano uno o più disturbi derivanti da una alterazione funzionale dell'orecchio interno (acufeni, ipoacusia percettiva o neurosensoriale, sensazione di pres...


Continua ...

Psicologia

La psicologia è la scienza dei fenomeni psichici e comprende lo studio delle esperienze intime, delle emozioni e dei comportamenti vissuti dai soggetti.Il compito della psicologia verso i fenomeni psi...


Continua ...

Reumatologia

Che cos'è l'Artrite reumatoide?L'Artrite Reumatoide (AR) è una malattia infiammatoria cronica che colpisce le articolazioni, ha un andamento spesso progressivo e può evolvere verso l'anchilosi con com...


Continua ...

Test di Intolleranza Alimentare

Le intolleranze alimentari sono le "allergie non allergiche". Questa definizione risale al 1991, quando l'allergologo Kaplan presentò un suo articolo in cui descriveva l'esistenza di stati allergici c...


Continua ...

Urologia

L'urologia e l'endoscopia urologia.L'urologia comprende lo studio degli organi predisposti alla secrezione e dalla escrezione dell'urina: reni, ureteri, vescica ed uretra. Nel maschio per le strette c...


Continua ...

Abbiamo 22 visitatori e nessun utente online